ossessionicontaminazioni

vg, musica, cinema, libri…

RECENSIONE DI GUITAR HERO II SUL MUCCHIO SELVAGGIO (05/2007)


Guitar Hero II ha fatto davvero sfracelli per essere: 1) un seguito e 2) un rythm game. In realtà anche il primo (uscito nel 2005) aveva vinto svariati premi, tra cui Best Soundtrack nei British Academy video game awards, Game Innovation Spotlight e Excellence in Audio dei Game Developers Choice Awards, e Outstanding Innovation in Gaming, Outstanding Achievement in Soundtrack, Outstanding Achievement in Gameplay Engineering, Outstanding Achievement in Game Design e Family Game of The Year da parte della Academy of Interactive Arts and Sciences. Di questi premi il secondo episodio torna a vincere quello di Game Developers Choice Awards e Outstanding Achievement in Soundtrack e Family Game of the Year di Academy of Interactive Arts and Sciences, oltre a vari premi assegnati dalle webzine videoludiche maggiormente note. Ma che cos’è esattamente un “rythm game”? Si tratta di un gioco in cui dobbiamo premere i tasti del pad o della periferica a disposizione contemporaneamente a determinati eventi che sullo schermo avvengono ritmicamente e sono normalmente collegati ad uno sviluppo musicale. Solitamente tale categoria di giochi si è sviluppata su console per due motivi fondamentali: la presenza di periferiche “maltrattabili” e la possibilità di giocare “immediatamente” con amici senza necessitare della mediazione di reti/Internet. Spesso poi i rythm game sono presentati con periferiche personalizzate come tappetini su cui danzare o appunto le chitarre-pad di Guitar Hero. I tasti del pad si trasformano in zone da premere sui dance-pad o, sulla chitarra di plastica di GH, in 5 tasti colorati da premere sul manico, un trigger centrale che fa le veci del plettro, più varie manopole per gli effetti.

Chiaramente ai livelli più semplici basteranno tre tasti da premere in sequenza e non contemporaneamente più il trigger a generare di volta in volta la chitarra solista e quella ritmica o il basso (se si gioca in due), mentre a quelli più avanzati occorreranno tutti e cinque in varie e complesse combinazioni, più gli effetti da utilizzare come moltiplicatori di punteggio per riuscire a produrre un risultato decente. Per la cui riuscita, tra l’altro, è necessaria una destrezza maggiore che per riuscire a produrre l’analogo risultato su una chitarra vera (ma forse perché chi ha espresso tale giudizio ha maggiore esperienza con una chitarra vera piuttosto che con un pad-chitarra?). E la difficoltà in GH2 è ancora maggiore rispetto al primo episodio.

Spesso chi scrive ha avuto giudizi di sufficienza per tale genere di giochi dovuti alla mancanza di comprensione sul motivo per cui una qualunque persona dovesse passare tempo ad esercitarsi su uno strumento finto invece di provare a raggiungere gli stessi risultati mediante uno strumento vero. Ma è anche da considerare che il gioco ha, rispetto alla pratica su strumenti veri, alcuni pregi (anche se ha il difetto fondamentale che nessuno andrà mai a fare o a vedere un concerto fatto con una Ps2 o un’Xbox360): quello di ospitare una tracklist di tutto rispetto, di simulare in maniera efficace la diteggiatura su una chitarra vera e infine di permettere la condivisione del gioco con altri, anche a livello base.

Per quanto riguarda la tracklist, è qui che si vede come il lavoro compiuto dai programmatori di Harmonix sia stato di dedizione musicale, e non semplicemente di opportunismo. Le canzoni inserite infatti nei due episodi di GH sono tante e per nulla supine alle scelte delle hit list. La lista delle canzoni presenti nel secondo episodio è la seguente.

Per Ps2 (versione disponibile dallo scorso novembre):

Shout at the Devil – Mötley Crüe

Mother – Danzig

Surrender – Cheap Trick

Woman – Wolfmother

Tonight I’m Gonna Rock You Tonight – Spınal Tap

Strutter – KISS

Heart-Shaped Box – Nirvana

Message in a Bottle – The Police

You Really Got Me – Van Halen

Carry On Wayward Son – Kansas

Monkey Wrench – Foo Fighters

Them Bones – Alice in Chains

Search and Destroy – Iggy Pop and The Stooges

Tattooed Love Boys – The Pretenders

War Pigs – Black Sabbath

Cherry Pie – Warrant

Who Was in My Room Last Night? – Butthole Surfers

Girlfriend – Matthew Sweet

Can’t You Hear Me Knocking – The Rolling Stones

Sweet Child O’Mine – Guns N’ Roses

Killing in the Name – Rage Against the Machine

John the Fisherman – Primus

Freya – The Sword

Bad Reputation – Thin Lizzy

Last Child – Aerosmith

Crazy on You – Heart

Trippin’ On a Hole in a Paper Heart – Stone Temple Pilots

Rock This Town – Stray Cats

Jessica – The Allman Brothers Band

Stop! – Jane’s Addiction

Madhouse – Anthrax

Carry Me Home – The Living End

Laid to Rest – Lamb of God

Psychobilly Freakout – The Reverend Horton Heat

YYZ – Rush (Encore)

Beast and the Harlot – Avenged Sevenfold

Institutionalized – Suicidal Tendencies †

Misirlou – Dick Dale

Hangar 18 – Megadeth

Free Bird – Lynyrd Skynyrd

In più la versione per Xbox360 in uscita per aprile vede:

Possum Kingdom – Toadies

Salvation – Rancid

Life Wasted – Pearl Jam

Billion Dollar Babies – Alice Cooper

Hush – Deep Purple

Rock and Roll, Hoochie Koo – Rick Derringer

Dead! – My Chemical Romance

The Trooper – Iron Maiden

Inoltre altre tracce sono disponibili come bonus e altre ancora ce ne saranno scaricabili mediante il servizio online di Xbox360. Dall’elenco è possibile vedere come le preferenze degli sviluppatori siano andate in direzione hard-rock fino a sconfinare nel metal (ancora di più che nel primo episodio), ma come supporter del lancio per Xbox c’è Federico Poggipollini, chitarrista dei Litfiba e di Ligabue. Inoltre la possibilità, grazie al servizio Live di Xbox360, di scaricare e confrontare i rispettivi punteggi, permetterà di ingaggiare una sorta di sfida globale tra gli appassionati del gioco.

Tuttavia, prima di poter competere a livello mondiale con fenomeni come il ragazzino di un video presente su Youtube, occorre fare parecchia pratica. E la cosa è più divertente con GH2 rispetto ad uno strumento normale perché permette di avvalersi di tutta una serie di facilitazioni (come ad esempio di rallentare il brano o suonarne solo determinate parti), ma soprattutto perché permette di trasformare tale pratica in una sfida contro altri amici e rendendola perciò ancor più divertente. La notizia poi che GH2 verrà convertito anche per la nuova console Nintendo, Wii, fa ben sperare che sia adeguatamente rispettata la rivoluzionarietà del suo controller.

In conclusione si tratta di un’esperienza insospettabilmente ricca anche per chi non è particolarmente appassionato del genere, ma che pure apprezza la musica.

Linkografia:

Advertisements

giugno 7, 2007 - Posted by | guitar hero

2 commenti »

  1. Ho visto il video del ragazzino, io sono una schiappa in confronto…è assurdo! sono inchiodata al livello medio da un paio di giorni perchè non riesco a fare le canzoni del difficile!

    Commento di kfk | giugno 29, 2007 | Rispondi

  2. guarda: ti capisco al 100%.
    io ho iniziato a giocarci col pad normale della ps2 e + del livello facile non riuscivo a fare.
    poi un mio amico mi ha restituito il pad a chitarra del primo episodio e quando potevo tentare di migliorare la situazione mio figlio di quattro anni ha deciso che era pane per i suoi denti e mi ha tagliato fuori…

    Commento di st2wok | luglio 1, 2007 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: