ossessionicontaminazioni

vg, musica, cinema, libri…

Il piacere videoludico e l’arte liquida della guerra

oldsnakedal Manifesto del 10/01/09

Il miglior gioco dell’anno forse non è «Metal Gear Solid 4», parlando in assoluto, ma è il gioco sicuramente più rappresentativo dello stato dell´industria video ludica e contemporaneamente il meno appiattito alla ricerca spasmodica dei «casual gamer» (leggi: Nintendo o Spore). Quello che più di ogni altro dimostra il livello di onanismo degli studiosi di videogiochi che sostengono che la parte narrativa sia spuria rispetto al gameplay: basta guardare la schermata iniziale in cui un vecchio Snake fuma osservando una lapide in un cimitero per innescare nel videogiocatore interi tomi di storie passate e future. Quello che più di ogni altro dimostra il desiderio di Sony di tornare ad essere concorrenziale anche dal punto di vista videoludico dopo che da quello home video ha sbaragliato il concorrente formato Hd-Dvd. Soprattutto quello in cui temi come la vecchiaia, la morte, il suicidio, la guerra sono tematizzati in maniera più adulta e consapevole, riuscendo a non trasformarne la trattazione in saggio barboso ma riuscendo in ogni sua parte ad essere coinvolgente videogioco. 

Annunci

gennaio 22, 2009 - Posted by | metal gear solid, videogiochi

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: