ossessionicontaminazioni

vg, musica, cinema, libri…

I 5 LIBRI DEL 2008
(dall’Almanacco del MUCCHIO)

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin-top:0cm;
mso-para-margin-right:0cm;
mso-para-margin-bottom:10.0pt;
mso-para-margin-left:0cm;
line-height:115%;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-language:EN-US;}

·         Victor Gischler La gabbia delle scimmie (Meridiano zero)gischler1

·         Iain Levison Una canaglia e mezzo (Feltrinelli)

·         James Lee Burke Prima che l’uragano arrivi (Meridiano zero)

·         James Lee Burke L’urlo del vento (Fanucci)

·         Carl Hiaasen Crocodile rock (Meridiano zero)

CopUrloVentoSolo noir tra i miei libri dell’anno. Ovviamente una scelta molto personale e di pancia. Sarà che quest’anno l’ho visto parecchio nero anche se, per fortuna, in Italia c’è chi riesce a vedere le cose in modo positivo e chiama il nero “abbronzato” (piacendo pure ai suoi tanti fan per questo). Ma meglio delle celie vanziniane/parentiane si sintonizzano i toni crudi e cupi ad esempio del dittico di Burke che narra il prima, il durante e il dopo della devastazione di New Orleans non tanto ad opera di Katrina o di sciacalli, ma in primo luogo di chi si è disinteressato della sicurezza della città togliendole i fondi per destinarli ad un’altra guerra che pure avrebbe dovuto essere già vinta. Mutatis mutandis è un po’ quello che succede in Italia quando ci si lamenta della scarsa competitività del sistema paese, ma contemporaneamente si tolgono fondi alla ricerca ed all’istruzione. Ci toccherà essere gangster scaltri come il protagonista di Gischler o arrivisti furbi come il professore di Levison per cercare di schivare tutta la merda sorridente che avanza.

Advertisements

febbraio 16, 2009 - Posted by | Uncategorized

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: